IT

Arrivati a Colle, dove c’è la fontana, prendiamo il sentiero che porta alla Cima Morissolo ed immdiatamente sulla sinistra troviamo il cartello per Oggiogno (Indicazione sui cartelli Nr. 6). Questo tratto scende molto ripido ma i più esperti riusciranno sicuramente a divertirsi moltissimo. Il sentiero in terra battuta scende nel bosco di faggi a slalom, i freni saranno quasi completamente bloccati per contrastare la forte pendenza: e' quasi come sciare, ...ma dopo diventa più tecnico e dicisamente meno divertente. Parecchi tratti, per non rischiare troppo, consiglio di meglio scendere dal mezzo. Si attraversano parecchie vallette ed incontreremo nuclei di baite abbandonate. Piu avanti, un bivio sulla destra porta a l’alpe Ronno (vedi giro T018) e infine sulla sinistra si congiunge il sentiero che sale da Trarego. A questo punto siamo a ridosso di Oggiogno, entriamo in paese dove una visitina è d’obbligo. Stupendo è il vecchio TORCHIO del sec.XVIII, capolavoro testimone di un pezzo di storia molto importante alla popolazione di Oggiogno. Veniva usato principalmente per macinare l’uva ma anche olive e le noci da cui si ricavava un olio molto pregiato. Passato il torchio, sulla sinistra, si può imboccare la mulattiera che scende a Cannero Riviera la quale non presenta nessuna difficoltà se non quella di dare la precedenza ai pedoni ed di escursionisti che soprattutto nel periodo estivo, percorrono il sentiero. Arrivati a Cannero si può ritornare a Cannobio dalla Statale circa sei Km. 

 

distance duration avg. speed trackpoints trackpt. distance
32.4 km 04:44:26 6.8 km/h 1999 16.19 m
altitude range lowest point highest point uphill downhill
1150 m 193 m 1343 m 1566 m 1576 m