T018 Alpe Quadra

i parte dalla chiesa di traffiume, si sale lungo la valle Cannobina, ed in breve eccoci arrivati al bivio per Cavaglio: giriamo a destra.
Attraversiamo il ponte ed in poco tempo raggiungiamo Cavaglio, piccolo abitato molto caratteristico. Lo attraversiamo, e raggiungiamo la strada che sale a Gurrone; in alcuni tratti di salita avra’ una pendenza che arriva a toccare il 14%. (!!!)

A Gurrone riprendiamo fiato sul prato della chiesetta, dal quale possiamo godere di un ottimo panorama sulla valle Cannobina. Subito dopo il Circolo (bar), proseguiamo a sinistra pedalando la strada che sale ad Olzeno. Anche in questo tratto la salita si fa’ sentire ma teniamo duro, ed arrivati a Olzeno la pendenza diminuisce.
La strada diventa sterrata, e presto ci immergiamo in fitti faggeti fino alla localita’ “le Biuse”. Ci fermiamo per un carico d’acqua alla fontana, e ripartiamo alla volta dei tre confini, dove troviamo un bivio: saliamo a destra verso l’alpe di Spoccia

Salendo costeggiamo il monte Zuccaro fino a raggiungere l’alpe Spoccia: spettacolare il profilo selvaggio delle roccie dei Gridoni, di fronte a noi. Anche qui troviamo un bivio, saliamo a destra per alpe “la Quadra”.
L’alpe “la Quadra” ci presenta uno scenario alquanto desolato, sono infatti ancora visibili i ruderi di quelli che dovevano esser un fiorente alpeggio diversi decenni or sono.

Forse un giorno rivedremo rivivere questo alpeggio? Proseguendo oltre, si sale al monte Limidario ma naturalmente con la bici in spalla. Torniamo indietro ripercorrendo lo stesso tracciato, ricordando di guidare con prudenza a causa della forte pendenza (specialimente quando si attraversano nuclei di baite abitati).

Distanza totale: 27.21 km
Altitudine massima: 1625 m
Totale discesa: -1806 m
Scarica

Una risposta a “T018 Alpe Quadra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *