T022 Cadorna, Zeda

Seguiamo l’itinerario Vada’, proposto nella precedente proposta (vedi giro T021) ed arrivati al rifugio seguiremo ulteriomente il sentiero che sale verso la vetta: da qui il percorso si fa molto più duro e tortuoso ma ancora pedalabile e dopo circa trenta minuti saremo ai piedi del monte Zeda.
Il percorso si interrompe ad un bivio: proseguendo a sinistra, in costa, si prosegue verso il Pizzo Marona (2051 metri), dove immediatamente incroceremo il sentiero che sale al monte Zeda (2156 metri). Questo tratto, molto faticoso e lungo, non e’ pedalabile, e richiede circa 20 minuti di cammino. Solitamente, a meno che non vogliate immortalare una vostra fotografia di vetta con la bici, lasceremo la bici e proseguiamo a piedi.

A destra del bivio e’ possibile vedere in lontanaza i cascinali dell’alpe Forna’,da dove e’ possibile continuare fino a Falmenta. Se si ha la fortuna di trovare una giornata limpida, il panorama a 360° vi lasciera’ senza fiato.

Da qui è visibile gran parte della pianura Padana, si puo’ ammirare tutto l’arco Alpino con le sue vette più alte gruppo del monte Rosa, monte Leone Basodino, possiamo vedere da dove siamo partiti Cannobio, e il suo pezzo di lago. Per il ritorno, percorriamo a ritroso il sentiero fino al passo Folungo, dopo si puo’ scegliere quale percorso seguire per tornare a Cannobio, selezionando tra le diverse alternative descritte nel nostro sito.


Distanza totale: 59.13 km
Altitudine massima: 2160 m
Totale discesa: -2846 m
Scarica


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *